Lomography La Sardina Rewiew: una fotocamera DA AVERE!! piccoli accorgimenti per iniziare bene.

2

qualche piccolo accorgimento per chi ha appena acquistato la Sardina e si appresta a scattare il suo primo rullino!

ho acquistato da poco la mi Sardina Marathon e vorrei condividere con voi quello che ho imparato durante il suo primissimo utilizzo!
devo ammettere che con la Sardina non è stato amore al primo scatto, nel senso che non è che ci ho preso confidenza tanto in fretta.
così vi segnalo subito ciò che, inizialmente, mi ha messa un po’ in difficoltà, in modo che siate già preparati quando la acquisterete (perchè so che l’acquisterete!)

la cosa che frega di più è il fatto che dopo aver tolto il tappo bisogna ruotare l’obiettivo, estrarlo e ruotarlo nuovamente fino a sentire un clack.
così:

ruotare verso sinistra

estrarre la parte dell’obiettivo

ruotare verso destra fino a sentire “CLACK

ecco. mi son persa diversi scatti dimenticandomi di fare questa operazione, essendo abituata con le altre toycam che una volta tolto il tappo son già operative.
perciò ci son rimasta un po’ male!!
ma comunque prendendoci la mano si comincia a ricordarsene come, dopo diverse foto nere, si comincia a togliere sistematicamente il tappo a Holga o Diana prima di ogni scatto!!

poi: le doppie esposizioni.
armeggiando un po’ mi sono resa conto che per farle c’è una levetta che serve a riarmare lo scatto.

B è la posa bulb, N la normale ed MX è appunto il riarmo dello scatto.

quando vogliamo fare una doppia esposizione dobbiamo scattare la prima volta e, prima di scattare ancora tirare la levetta verso destra, cioè verso la scritta MX.
ciò è un pochino scomodo quando vuoi fare più scatti in sequenza sullo stesso fotogramma perchè facendo leva per spostare la levetta inesorabilmente ti sposti anche tu e scentri l’obiettivo dalla posizione del primo scatto.
anche qui l’unica soluzione è fare tanta tanta pratica!

per il resto tutto è più o meno come nelle altre 35mm, non mi pare ci sia altro da segnalare.

l’ho caricata subito con una PROVIA 100F da crossprocessare e devo dire che i risultati sono stati sbalorditivi: la Sardina è davvero nata per scattare su pellicole da sviluppare in cross processing, non c’è dubbio! vignettatura e colori saturi eccezionali! per non parlare del grandangolo che ti permette di avvicinarti tantissimo al soggetto o di riprendere una vasta porzione di orizzonte!

ecco qualche esempio facente parte del primo rullino che ho scattato con la mia Marathon:

sono assolutamente soddisfatta dell’acquisto e non vedo l’ora di impratichirmi per bene!
spero che queste dritte vi siano utili, così non perderete nemmeno uno scatto con la vostra Sardina!!

come al solito vi segnalo il mio blog, da cui è stata tratta questa recensione!
http://www.prettyinmad.com/

alla prossima!

PIM

Get ready to sail the high seas with our new La Sardina collection! These 35mm cameras are equipped with spectacular wide-angle lens, multiple exposure capabilities, and a rewind dial—everything you need for fun-filled and thrill-soaked escapades. Get your own La Sardina camera now!

written by pretty_in_mad on 2011-09-06 #gear #review

Kickstarter

Bringing an iconic aesthetic to square format instant photography, the Diana Instant Square fills frames with strong, saturated colors and rich, moody vignetting. Built to let your inspiration run wild, our latest innovation features a Multiple Exposure Mode, a Bulb Mode for long exposures, a hot shoe adapter and so much more! It’s even compatible with all of the lenses created for the Diana F+ so that you can shake up your perspective anytime, anywhere. No two shots will ever be the same. Back us on Kickstarter now!

2 Comments

  1. belletts
    belletts ·

    Ne ho una anche io (fischer fritze) è divertente, ma ogni tanto fa cilecca col flash! Però fa ridere i soggetti!

  2. pretty_in_mad
    pretty_in_mad ·

    La mia Marathon e' senza flash ma mi sa che presto glielo comprerò!!!!

More Interesting Articles