I pilastri del sapere Lomografico : Apertura, ISO & Velocità dell'otturatore

Ad alcuni di voi sarà capitato di ottenere immagini sfocate, o troppo scure. Vi chiedete perchè? Vi spiegherò il motivo in base alla mia esperienza. E’ probabilmente perchè avete impostato male l’apertura e la velocità dell’otturattore, o potrebbero essere gli ISO della pellicola. Non siate frustrati, perchè sto per condividere con voi quello che ho capito di come regolare le varie impostazioni dopo aver usato una LOMO Smena 8m.

Prima di tutto definiamo, cos’è l’apertura? E’ la misurazione di quanto è ampio il foro sul retro della lente, che si apre per fare passare la luce. I valori dell’apertura sono espressi da numeri chiamati f/stop.
Più piccolo è il numero f/stop, più luce sta entrando nella macchina. Per esempio un’impostazione come f/4 fa entrare più luce, mentre f/16 è come una pinhole, e fa entrare un piccolo quantitativo di luce.

Quindi, quando scattate in un giorno assolato, assicuratevi di usare un alto numero di apertura, diciamo f/11 o f/16, che farà entrare meno luce, in modo tale da non avere un’immagine sovraesposta. Quando scattate al sole vi consiglio di usare invece una pellicola bassa di ISO, come 100 o 200.

Invece, di sera o notte, usate un numero piccolo per l’apertura, come ad esempio f/4. Questo farà entrare più luce. In situazioni di scarsa luminosità o di sera, usate per favore una pellicola ad ISO elevati, come ISO 400 o ISO 800. Potete lo stesso usare un’ISO 100, ma assicuratevi di avere con voi un cavalletto, perchè dovrette usare il Bulb mode (velocità dell’otturatore) in queste impostazioni. Ora vi spiegherò cosa si intende per ISO.

Gli ISO misurano la sensibilità della pellicola alla luce. Ad ogni aumento del valore ISO, noterete che raddoppieranno. Si avranno quindi ISO 100, 200, 400, 800, 1600 e alcune pellicole arrivano fino a 3200. Ognuna diventa sempre più sensibile alla luce. Quindi, dalla mia esperienza o come regola generale, in una stanza scura usate ISO alti come 800, mentre per un giorno soleggiato usate ISO bassi come 100 o 200. Più bassi sono gli ISO, più dettagli avrete sulle vostre fotografie. Più alti sono gli ISO, più grana otterrete.

Ora parliamo della velocità dell’otturatore (o tempo di posa). La velocità dell’otturatore indica il periodo di tempo in cui l’otturatore rimane aperto per fare passare la luce che si imprime sulla pellicola. Più è grande il numero, più alta sarà la velocità dell’otturatore. In sostanza, più è grande il numero più l’otturatore si chiuderà velocemente e farà entrare meno luce.

Adesso invece vi spiegherò come interagiscono gli ISO, l’apertura e la velocità dell’otturatore, basandomi sulla mia esperienza fatta di prove e di errori.

Questa foto è stata scattata in un giorno soleggiato. Queste sono le impostazioni:
Apertura: f/16
Velocità dell’otturatore: 1/250
ISO pellicola: 100

Siccome c’era il sole, ho tenuto la mia apertura piccola (f/16) e ho impostato un’alta velocità dell’otturatore (1/250) sulla mia Smena 8m. Questo ha fatto entrare meno luce, e perchè? Perchè ce n’era talmente tanta fuori, che volevo che ne entrasse solo un piccolo quantitativo; se ne avessi fatta entrare di più, la fotografia sarebbe stata sovraesposta.

Per la fotografia qui sopra ho usato le stesse impostazioni, ma ho scattato rivolto direttamente verso la luce, e come potete vedere la foto è quasi tutta sovraesposta, anche se il riflesso mi piace. Immaginate di aver impostato l’apertura a f/4 e la velocità dell’otturatore a 1/30. Questo avrebbe fatto entrare più luce, ma la fotografia scattata con queste impostazioni in un giorno di sole sarebbe stata sovraesposta.

Questa foto è stata scattata al chiuso. Ecco le impostazioni:
Apertura: f/4
Velocità dell’otturatore: 1/15
ISO pellicola: 100

Come potete vedere, ho impostato la mia apertura sulla mia Smena sul numero più piccolo (f/4), e la velocità dell’otturatore sul numero più lento (1/15) . Queste impostazioni permetteranno che entri più luce. Tengo sempre la mia apertura ben ampia quando c’è poca luce nell’ambiente in cui mi trovo, e imposto l’otturatore alla velocità più lenta, perchè voglio che entri più luce. Quindi, quando scattate al chiuso e c’è poca luce, dovrete usare un numero piccolo di apertura e un tempo di posa lento, se state lavorando con una pellicola ISO 100 o 200.

Per concludere, ecco quello che ho capito sugli ISO, apertura e velocità dell’otturatore:
ISO: più alto è il numero, più la pellicola è sensibile alla luce
Apertura: più piccolo è il numero f/stop , più luce entra nella macchina. Più grande è il numero, meno luce entra.
Velocità dell’otturatore: più l’otturatore è veloce, meno luce entra. Se invece è lento, entra più luce.

Fate qualcosa di creativo con le impostazioni, e lentamente vi abituerete ad usarle. Quando ci prenderete la mano, allora potrete usare la regola del “Don’t think, just shoot”, e non esitate a sperimentare diversi tipi di pellicola. Spero che questo vi sia stato utile a capire un po’ di più le basi della fotografia ragazzi!

written by amirulshahrom on 2011-07-22 #gear #tutorials #smena-8m #camera #tutorial #tipster #camera-setting
translated by scritcci

More Interesting Articles