Il tiro alla fune: push e pull delle pellicole

1

Push o pull di una pellicola? Ne avete sentito parlare ma non avete ben capito di cosa si tratta? Questo articoletto potrebbe darvi la spinta nella giusta direzione.

Comincerò questo pezzo confessandovi che non sono un esperto della tecnica di push/pull della pellicola e di fatto non ho ancora provato
il pull. Ma, con un po’ di sperimentazione, mi sono fatto una buona idea di quando sia opportuno usare questa tecnica. Quindi questa non vuole essere una guida esaustiva del push/pull; è più un ‘questo è quello che sono riuscito a combinare, vedere cosa riuscite a fare voi’.

Allora: che cosa significa? Intanto, mi occupo qui solo di push: tenete conto che il pull sarà essenzialmente la stessa cosa, solo a rovescio. Quando si ‘spinge’ la pellicola, significa che viene sviluppata più a lungo del normale. Ad esempio, se la pellicola è ISO 400 e dovrebbe essere sviluppata per 6.5 minuti in Ilfosol, la svilupperò per 13.5 minuti. Perchè?

Beh immaginate di trovarvi in condizioni di bassa illuminazione e non avete un flash. Avete solo la Holga e della pellicola bianco e nero – per quel che mi riguarda è quasi invariabilmente Ilford HP5 Plus, che ha un valore nominale ISO 400. Sapete che è troppo scuro per poter davvero fissare tutto quanto ma scattate ugualmente, con l’intenzione di ‘spingere’ la pellicola in fase di sviluppo – in pratica, scattate come se aveste una pellicola ISO 800 in macchina.

Questo perchè quando ‘spingete’ la pellicola (e nel nostro caso questo significa sviluppare per un tempo più lungo), le ombre sul negativo passano più tempo nello sviluppo e quindi tirano fuori più dettagli. Ciò significa che anche se avete una pellicola di media sensibilità potete comunque scattare in condizioni di bassa illuminazione, tenendo presente che i dettagli appariranno grazie all’incremento nel tempo di sviluppo (questo significa anche che le luci si svilupperanno completamente, ciò che spesso determina immagini ad elevato contrasto).

Quando userei io questa tecnica? Personalmente, la ragione primaria che mi spinge ad usarla non è la scarsa illuminazione ma condizioni dove sento che un elevato contrasto gioverebbe all’immagine. Questo di solito accade quando il soggetto è in ombra, o quando il soggetto ha un elevato dettaglio rispetto ad uno sfondo piuttosto piatto (come un cielo grigio).

Direi che è una tecnica particolarmente utile se si vive in Inghilterra e se si ama scattare il bianco e nero con una Holga, dato che la luce è quasi sempre scarsa (anche se, mentre scrivo, c’è un sole spettacolare!) e ‘spigere’ la pellicola aiuta davvero a tirare fuori il massimo da un’immagine. Il consiglio che vi posso dare è semplicemente di provare. La maggior parte delle pellicole contiene una tabella dei tempi di sviluppo nell’interno della scatola; quindi comprate un rullino da 400, scattate in condizioni di luce un po’ meno che ideale e poi verificate i tempi di sviluppo. Probabilmente vi darà i tempi per 800, 1200, etc. Se è Ilford, quasi certamente ve lo dice; altrimenti, fate una veloce ricerca online – internet il vostro compagno.

La prima volta che ho ‘spinto’ una pellicola non sapevo realmente cosa stavo facendo: e la prima foto di questo articolo è da quel rullino – elevato contrasto, ma in senso positivo! Ah tra l’altro questa tecnica tirerà fuori una grana più grossa – che a mio parere è un’altra buona ragione per ‘spingere’ la pellicola. Potete anche spingervi oltre se avete una fotocamera con una scala ISO regolabile, ma questo è il modo in cui procedo io con la mia Holga – puro e semplice.

E se non funziona bene … oh beh, una buona ragione per uscire e scattare un altro rullino!

written by panchoballard on 2011-05-06 #gear #tutorials #push #tipster #pull #trucco #sviluppo
translated by eremigi

One Comment

  1. eremigi
    eremigi ·

    Io ho provato a 'spingere' una pellicola Ilford HP5 fino a 3200 ASA (se foste curiosi di vedere il risultato, guardate il mio Album "Night") - e il risultato mi piace moltissimo: elevato contrasto e grana evidente !
    Sono d'accordo con te: la Ilford HP5 è la pellicola migliore per questo tipo di tecnica - almeno nella mia esperienza.

More Interesting Articles