Scopri la storia della fotografia d'avanguardia

1

Il movimento Avant-Garde ha esplorato nuovi concetti sfidando la tradizione e guardando altre il comune.

“Tears” by Man Ray (1930)

Fotografia Avant-garde fiorì negli anni 1920-1930, quando i fotografi surrealista usato la macchina fotografica come uno strumento per creare immagini che ha esplorato i confini del subconscio. Probabilmente il più celebre fotografo di questo movimento è Man Ray, pioniere di una tecnica fotografica con il suo Rayographs. Questo processo ha coinvolto gli oggetti ponendo – come cucchiai e collane di perle – su carta fotografica ed esponendo l’intera cosa alla luce. Mentre i fotografi surrealista preferito “sparare dal fianco”(? scattare foto senza dover guardare attraverso il mirino – suona familiare, eh:)), Man Ray ha continuato a esplorare questa fotografia senza macchina fotografica.

Questa tecnica non era originariamente di Man Ray. L’artista Dada Christian Schad ha creato Schadographs (un termine coniato dal poeta avant-garde Tristan Tzara), ponendo i vari elementi – di solito pezzi di carta e oggetti di scarto – su piatti sensibili alla luce e mettendo una lastra di vetro sopra l’intera cosa prima di esporlo alla luce. Mentre si è speculato che “Schadography” era basato dal nome Schad, si potrebbe sono stati deriva dalla parola tedesca "Schaden"che significa “danneggiato”- una descrizione adatta per il lavoro Schad, in quanto ha utilizzato avanzi e “insignificante” oggetti nel suo le immagini.

“Schadografia Nr 2” by Christian Schad (1919)

Pittore-fotografo ungherese (e più importante, professore al Bauhaus) László Moholy-Nagy, anche lui ha giocato con questa idea, che egli chiamò Fotogrammi. Ha usato gli oggetti con più un “sentire industriale”, in linea con il costruttivismo_ (arte) movimento. Egli non ha limitato la sua sperimentazione di oggetti solidi – ha utilizzato anche i liquidi, cristalli, e lenti per scoprire i “misteri” di diversi effetti di luce.

“Photogramm No.II” by László Moholy-Nagy (1929)

Club fotografici sono stati molto utili nel sostenere la fotografia d’avanguardia. Alfred Stieglitz notoriamente promosso il movimento con la sua partecipazione al Club Camera di New York. Da convincere i suoi compagni a turno la newsletter del club per una rivista chiamata “Note Camera” è diventato la pubblicazione più apprezzati che ha caratterizzato le foto più eccellente fotografia e la scrittura connessi.

A San Francisco, il regista americano Willard Van Dyke e fotografo Ansel Adams hanno fondato il Gruppo f/64, i cui membri inclusdevano Imogen Cunningham. Essi hanno convenuto sullo stesso stile fotografico – taglienti e ben composto – come una rivolta contro il look soft-concentrato che era popolare nel 1900. Inutile dire che il nome del gruppo è basata sul numero di diaframma dell’obiettivo della macchina fotografica che ha fornito una buona risoluzione e DOF (profondità di campo).

Asia è stata di non essere da meno. Stimato fotografo giapponese Kiyoshi Koishi era un membro della Fotografia Naniwa Club e pioniere giapponese fotografia modernista con la sua monografia, con immagini surrealiste causata da tecniche di fotomontaggio e fotogramma.

“Drunken Dream Fatigue” by Kiyoshi Koishi

Fotografo giapponese / * regista Eikoh Hosoe * è stato rispettato anche per il suo “psicologicamente carica” le immagini, e si è unito gruppi artistici di collaborare con altri artisti d’avanguardia.

by Eikoh Hosoe

Oggi, la ripresa delle telecamere di plastica – dalla fotocamera Diana degli anni ’60, Holga degli anni ’80, e vari point-and-shoot dentici di plastica, così come fotomanipolazione a titolo di film trucchi e tecniche, ha contribuito largamente a rendere fotografia sperimentale attivo e accessibile a tutti!

Riferimenti:
http://www.raster.art.pl/schad/
http://artblart.wordpress.com/
http://en.wikipedia.org/wiki/Experimental_photography
http://www.photograms.org/index.html
http://en.wikipedia.org/wiki/Eikoh_Hosoe
UN ringraziamento speciale a: Fookshit :)

written by shhquiet on 2011-04-15 #art #lifestyle #movement #avant-garde
translated by alessiab

Thanks, Danke, Gracias

Thanks

We couldn’t have done it without you — thanks to the 2000+ Kickstarter backers who helped support this analogue dream machine the Diana Instant Square is now a reality. Watch out world, this Mighty Memory Maker is coming your way! Did you miss out on the Kickstarter Campaign? Fear not, pre-sale is now on and we have a Diana Instant Square waiting just for you! Pre-order now to pick up your own delightful Diana Instant Square and free Light Painter just in time to snap away those Christmas Carols.

One Comment

  1. biondapiccola
    biondapiccola ·

    Molto bello anche questo approfondimento! :)

More Interesting Articles