Il grande libro della LC-A Capitolo 35: La signora Li esamina la fotocamera russa

Mentre i lomografi rimuginavano attorno all’idea dell’evoluzione della LOMO LC-A originale, la signora Li venne nominata capo ingegnere e direttrice della produzione per la LOMO LC-A+. In un piccolo ufficio di ingegneria nella Cina orientale, l’esperta signora Li smontò la fotocamera nelle sue singole parti.

41. La signora Li esamina la fotocamera compatta russa.

LA SIGNORA LI: LA DONNA DIETRO LA LOMO LC-A+
La signora Li è l’ingegnere a capo dello sviluppo e realizzazione della LOMO LC-A+ in Cina. Da meticolosa esperta di fotocamere meccaniche quale era, fu lei la prima a mettere le mani sulla LOMO LC-A originale russa e fu lei a dare l’OK per la riproduzione della leggendaria fotocamera alla Colibri Manufacturers. Fu sempre lei ad inventare e progettare la nuova funzione MX della fotocamera, ad incorporare le funzionalità ISO 800 e 1600 e le scanalature frontali nella LOMO LC-A+. È sposata ed ha una bimba deliziosa.

IL SIGNOR LI: L’UOMO DIETRO LA LOMO LC-A+

Il signor Li aveva lavorato per una grande società ottica cinese per oltre 15 anni e nel 2000 decise di aprire una sua attività. All’inizio, la sua officina produceva principalmente binocoli e telescopi, fino a che nella primavera del 2005, la Colibri Manufacturers venne a conoscenza della LOMO LC-A. Da quel momento, il signor Li e la sua società hanno diretto il progetto per l’ideazione e la realizzazione della LOMO LC-A+ cinese. Da buon direttore della Colibri Manufacturers si augura che la LOMO LC-A+ abbia un lungo futuro e spera di condividere altri entusiasmanti progetti con la Società Lomografica. Il signor Li è sposato ed ha un figlio.

Mentre i lomografi rimuginavano attorno all’idea dell’evoluzione della LOMO LC-A originale, la signora Li venne nominata capo ingegnere e direttrice della produzione per la LOMO LC-A+. In un piccolo ufficio di ingegneria nella Cina orientale, l’esperta signora Li smontò la fotocamera nelle sue singole parti.

Avrebbe sottoposto il gioiellino russo al test dell’acido e avrebbe informato i lomografi di Vienna se mai lei e i suoi collaboratori fossero riusciti a riprodurre quella vecchia roba. Seguirono innumerevoli test ottici, elettronici e meccanici e i risultati furono davvero sorprendenti. “Non può essere vero” si disse una sera la signora Li “l’area visuale non è abbastanza ampia; l’immagine è circondata da un’ombra scura; le lunghe esposizioni sono variabili; i colori non hanno nulla di realistico; e non ho mai visto una lente simile prima d’ora!” La signora Li era sconvolta da quella roba russa che il suo capo, il signor Li, le aveva sottoposto. Si era fatta la stessa identica domanda che 30 anni prima era passata per la testa del Vice Ministro della Difesa Kornitsky, a S. Pietroburgo: “Che cosa diavolo succede con questa fotocamera”. Inoltre, gli esperti di fotocamere meccaniche ritenevano che la fotocamera non avrebbe raggiunto lo “standard nazionale cinese” che veniva imposto dal governo a qualsiasi prodotto di realizzazione cinese. Questi standard includevano prescrizioni molto rigorose sulla nitidezza della lente, sulla precisione dell’esposizione, sulla resa dei colori, etc. La signora Li, che nel precedente incarico aveva esaminato per lo più fotocamere SLR (single-lens reflex) di alta precisione, si sarebbe davvero aspettata qualcosa di diverso dalla LOMO LC-A. D’altra parte la Società Lomografica era pronta ad accordarsi per un nuovo prezzo e non solo pochi Yuan.

42. Molte LOMO LCA persero tragicamente la vita quando vennero smontate nei laboratori di sviluppo cinesi.

Quando i lomografi rifiutarono di realizzare le migliorie che lei aveva proposto (“no, la fotocamera deve rimanere esattamente quello che è!”),
completò uno studio intensivo di lomografia. E alla fine, capì anche lei perchè la fotocamera russa doveva rimanere esattamente come era. Nel frattemp, migliaia di lomografi, giovani e meno giovani, di tutto il mondo riponevano grandi speranze in lei e nella sua squadra – così che il solo standard valido per la riedizione della fotocamera fu lo “lomo-standard internazionale”!

43. I progetti originali della LOMO LC-A furono inviati in Cina da S. Pietroburgo.

Eccovi il libro in tutta la sua gloria.

written by ungrumpy on 2011-02-22 #lc-a #library #lomography #storia #brano #il-grande-libro-della-lc-a
translated by eremigi

More Interesting Articles