Sviluppare negativi a colori con prodotti chimici per il B&N

Ho sempre desiderato sapere cosa succede se si sviluppa una pellicola a colori con prodotti chimici per il B&N. Ci ho provato! E mi è piaciuto!

Recentemente, stavo cercando una vecchia Agfa CTs su eBay e mi sono imbattuto in un’asta con due rullino di deliziosa Agfa CT e quattro di Kodacolor! Sono stato fortunato e mi sono aggiudicato questi sei rullini per € 5.50. Poi ho cominciato a pensare cosa avrei potuto fare di quella pellicola Kodak! e ho deciso di rispondere ad una domanda che avevo da qualche tempo! Dopo qualche ricerca su internet, per sapere per quanto tempo avrei dovuto sviluppare la pellicola, ho trovato assistenza in chardis sul lomoforum.

Quindi, durante il weekend, caricai la mia Pop 9 con uno dei rullini Kodacolor, aspettando con ansia il momento in cui l’avrei sviluppato. Una volta terminato il rullino, mi resi conto che non era un Kodacolor 400… era un Kodacolor VR 200 ma pazienza, alcune immagini erano abbastanza sottoesposte.

Allora oggi ho sviluppato quella pellicola per 21 minuti in Ilfosol 3, 1+9; poi ho usato Ilfostop (30 sec) e Ilford Rapid Fixe (4 min); l’ho poi lavata e infine scannerizzato i negativi! Mi aspettavo foto con colori un po’ morbidi, ma alcune immagini sono venute come se fossero state scattare cinquant’anni fa!

Potrei anche riprovare con pellicola nuova e 400 asa!

written by pulex on 2011-01-17 #gear #tutorials #tipster #pop-9 #b-n #ilfosol-3 #canoscan-9000f #trucco #topo-da-laboratorio #sviluppo #negativo-a-colori #sviluppare #dimostrazione
translated by eremigi

More Interesting Articles