Un diverso tipo di scatto notturno

5

Questo suggerimento è su una tecnica che ho chiamato “High Quantity Multi Exposure” o in breve HQME. Do per scontato che qualcuno abbia già fatto qualcosa del genere prima di me ma non sono riuscito a trovare alcuna informazione a proposito.

Sono relativamente nuovo del mondo Lomography e non ho molta esperienza ma ho capito che tutto consiste nel mettere in pratica idee creative. Questo suggerimento è su una tecnica che ho chiamato “High Quantity Multi Exposure” o in breve HQME. Do per scontato che qualcuno abbia già fatto qualcosa del genere prima di me ma non sono riuscito a trovare alcuna informazione a proposito.

Ecco come funziona:
Misurate (o stimate) il tempo di esposizione necessario per la pellicola che avete montato. Dividete questo numero per la velocità dell’otturatore che la vostra camera offre e il risultato è la quantità di esposizioni multiple di cui avete bisogno per ottenere alla fine un pezzo di pellicola (pressapoco) correttamente esposto.
L’unica cosa che dovete fare adesso è premere il tasto di scatto…ancora e ancora e ancora e ancora e….sapete come va a finire.

Non sapendo se avrebbe funzionato perfettamente, l’ho provata solo una volta e questo è il risultato:

Avevo stimato (o piuttosto tirato ad indovinare) che il tempo di esposizione necessario per la pellicola da 400 ISO a f11 fosse intorno al secondo. 1s diviso per 1/125s (la velocità dell’otturatore della mia Holga) da 125. Quindi ho “solo” premuto il tasto di scatto per 125 volte di fila.

Farò sicuramente altre foto come questa e mi piacerebbe vedere le vostre. Quindi, per favore, postate link nei commenti e magari taggate anche le vostre foto con l’HQME.

written by phalanx on 2011-01-10 #gear #tutorials #tipster #consiglio #hqme #esposizione-multipla #fotografia-notturna #fotocamera
translated by ceciliap

5 Comments

  1. sandman
    sandman ·

    il principio è corretto e abbastanza comune e usato. va precisato che per avere qualcosa di vagamente leggibile come immagine bisogna mettere la macchina su cavalletto e cercare di farla vibrare il meno possibile mentre premi il punsalnte di scatto. a riguardo lo scatto a filo sarebbe la cosa ideale. con la lc-a lo uso spesso

  2. sandman
    sandman ·

    anche se a quel punto è più semplice usare la posa BULB e tenere l'otturatore aperto 1 secondo

  3. alessiab
    alessiab ·

    adesso sì che ci siamo!

  4. phalanx
    phalanx ·

    @ceciliap: thanks for the translation
    @sandman: I don't speak italian google helped me to understand what you wrote. Of course would a tripod and cable release trigger help to end up with a less blurry image. And the point of this article is not to use BULB, so you don't get lighttrails.

  5. sandman
    sandman ·

    but lighttrails are sexy and glam ;)

More Interesting Articles