Ektar: il nuovo arrivato

Kodak, uno dei maggiorni produttori di pellicole, ha lanciato un nuovo negativo 35mm nel Settembre 2008: la Kodak EKTAR 100, che promette di essere un negativo a colori con grana finissima, alta saturazione e colori vividi.
Questa è la mia recensione.

È un po’ di tempo che non scatto con negativi, le diapositive sono state la mia scelta predominante dalla prima volta che le ho provate. Quando sono andato al mio rivenditore locale e ho chiesto se c’era qualcosa di nuovo mi hanno mi hanno fatto vedere la Kodak EKTAR 100 e mi hanno detto di provarla

Ho caricato la pellicola nella mia Nikon FM2 e le foto che sono venute fuori giustificano l’esorbitante prezzo della pellicola. Kodak Ektare è la pellicola negativa da 100 ISO con la grana più fine al mondo, offre una capacità eccezionale d’ingrandimento ed è anche un tratto d’unione fra analogico e digitale, essendo ideale per essere scansionata.

La scala dinamica è buona e i colori sono vividi e saturi senza essere esagerati. La grana è un po’ più evidente al 100% dell’ingrandimento, ma comunque incredibilmente fine. Mettendo da parte gli aspetti tecnici della grana, la latitudine e cose del genere, la Kodak Ektar ha un aspetto molto “da pellicola” e una fantastica resa del colore.

Essendo ormai la pellicola l’unica scelta per un fotografo che voglia allontanarsi dalla sterile monotonia del digitale, la Kodak Ektar è un ottima scelta sia per chi ha appena iniziato, sia per il fotografo esperto.

Lunga vita alla pellicola!

written by azzzy on 2010-12-23 #gear #review #pellicola #user-review #recensione #kodak-ektar-iso-100-kodak
translated by gabrypk

More Interesting Articles