Zorki del 1955

1

La mia Zorki 1 del 1955 ha un odore di vecchio, ma le immagini che tira fuori non dimostrano affatto la sua età!!!

Non sono un esperto di macchine fotografiche russe, ma a San Pietroburgo ho avuto l’occasione di scegliere tra 6 o 7 macchine e ho scelto la Zorki come mia nuova compagna.
La macchina fu prodotta nel 1955 e l’obiettivo nel 1953; quindi è veramente una vecchia macchina e ha un odore un po’ strano :) Devo dire che è la macchina più complicata che io abbia posseduto finora.
La Zorki consente di scegliere un’apertura tra f3.5 e f16; la velocità dell’otturatore va da 1/500 a B. Quindi non sembra difficile da usare. Ma quando si tratta della messa a fuoco, ci sono 3 mirini davanti e 2 dietro. Uno è ovviamente fatto per inquadrare l’immagine. Ma l’altro sul retro è collegato ai 2 mirini circolari sul davanti – quindi la messa a fuoco è indipendente.

Ecco la Zorki

Una cosa ancora prima di guardare le immagini: bisogna estrarre l’obiettivo e bloccarlo in posizione, prima di poter scattare.
Ma a parte alcuni aspetti complicati e il fatto che sia una vecchia macchina, funziona veramente bene!! Non mi sarei mai aspettato delle immagini così nitide!!! La mia prima scelta in quanto a pellicola è stato il B&N ma proverò anche con il colore molto presto!!!

Vedute di San Pietroburgo attraverso l’obiettivo della Zorki

written by nural on 2010-12-22 #gear #review #zorki #b-n #1955 #macchine-sovietiche #russa
translated by eremigi

One Comment

  1. sirio174
    sirio174 ·

    L'industar 22, un Tessar come schema ottico, ha un microcontrasto incredibile!

More Interesting Articles