Confident in My Skin: la rinascita di Renata Ursu grazie alla fotografia

1

Tutti abbiamo delle motivazioni nella scelta del nostro stile fotografico. Per alcuni, si tratta di arte, di passione c'è che ne ha fatto una carriera. Ci sono quelli, poi che scelgono la fotografia per iniziare un percorso di auto-espressione e scoperta. Double Expo Magazine è una pagina di Instagram dove la co-foundatrice e curatore, Renata Ursu mescola tutte queste cose e aggiunge un pizzico di empowerment all'equazione. Scatta splendide fotografie della sua vita quotidiana e non ha paura di indigare. Renata ci mostra cosa significa veramente vivere una vita libera grazie alle foto che scatta e vorrebbe che tutti condividessero il suo viaggio.

© Renata Ursu

Renata racconta una storia di empowerment. Usa la fotografia analogico come strumento per incoraggiare le persone a sentirsi sicure di chi sono. Non tutti la pensano allo stesso modo, ma sicuramente lei avverte che questo è un piccolo passo per percorrere una direzione positiva. Chiunque in un momento della propria vita si è sentito
di essere piccolo, indegno o irrilevante. Le foto che scatta sono un invito che rivolge a tutti per fare un passo coraggioso, per essere liberi da giudizi e critiche. Che ci crediate oppure no, questo non è sempre stato la motivazione di Renata. Quando le abbiamo chiesto delle sue fotografie, questo è quello che ha dichiarato:

“Alcuni hanno fa ho dovuto superare dei momenti davvero difficili con il mio corpo. Pesavo all'incirca 110 kg e l'idea di mettermi davanti una macchina fotografica, mi spaventava a morte. Poi ho deciso che avrei dovuto essere diversa, che dovevo cambiare, volevo senrtirmi bene con me stessa, con il mio corpo e soprattutto iniziare ad imparare ad amarmi con tutte le mie imperfezioni. La fotografia, in quel momento della mia vita, è diventata una specie di terapia e lo è ancora oggi. Mi ha aiutato a diventare più forte e fiduciosa! Spero di poter trasmettere questa stessa positività. Vorei ispirare le persone ad apprezzare il corpo in cui vivono."
© Renata Ursu

Questa terapia è diventata una fonte di valozizzazione e vorrebbe condividerla con chiunque abbia vissuto i suoi sentimenti di insicurezza. Quando le cose sono messe nella corretta prospettiva, tutto intorno a te si trasforma in rumore. Non si devono mai prestare attenziona su quello che dicono gli altri, le loro opinioni su quello che fai e su cosa vorresti condividere con il mondo. Una volta che si si accetta per quello che si è, si acquista fiducia e tutto si trasforma.

“Credo fermamente che donne e uomini dovrebbero avere la libertà di esprimersi al meglio, in ogni forma d'arte possibile. Oggi abbiamo dimenticato la nostra vera essenza per diventare qualcosa che la società vuole accettare, ma non possiamo lasciare che questo controlli le nostre scelte! Dico sempre "Se ti rende felice, FALLA!" Quindi sentiti libero, esprimi la tua spontaneità e non aver paura di nascondere nulla."
© Renata Ursu

Tutto questo rende ancora più belli gli scatti di Renata. Una vita semlice, dove getta al vento tutte le precauzioni, vive la sua esitenza come desidera e si esprime attraverso le sue fotografie analogiche. A volte dimentichiamo di chiederci il motivo reale della scelta delle nostre fotografie. Queste saranno sempre un ricordo e dovremmo apprezzarli perché siamo noi quelli che li hanno scattati. Quelle fotografie sono per noi stessi ed è il motivo per cui dobbiamo continuare a scattare.


Ringraziamo Renata per aver mostrato i suoi scatti sul magazine. Condivide la sua vita, ma non solo, sulla sua pagina Instagram e sta pianificando di realizzare una versione analogica di uno dei suoi precedenti progetti "Nature Skin" in cui esplora l'essenza delle persone e della natura.

written by cheeo on 2019-10-18 #culture #people

One Comment

  1. sirio174
    sirio174 ·

    Splendido articolo, splendida iniziativa

More Interesting Articles