#istillshootfilm: la popolarità della fotografia analogica sui social media

La pellicola non è morta. Per i fotografi analogici, questa è un'affermazione scontata, ma con l'emergere degli smartphone che fungono anche da fotocamere, sembra che sia necessaria questa dichiarazione. Sui social media, una fotografia analogica non è completa senza l'uso di specifici hashtag: #filmisnotdead #staybrokeshootfilm #35mm #istillshootfilm. Su Instagram, si trovano innumerevoli account dedicati alle foto scattate con le macchine fotografiche. I selfie con fotocamere reflex e point-and-shoot sono diventati anche alla moda (e sì, esiste anche un account Instagram dedicato per questo).

Fotografie di: Gabriel del Canto, João Henrique de Melo Alves, CJ Méndez

Per i puristi della fotografia, questo può essere visto come una tendenza passeggera per le nuove generazioni e per i più giovani. Dopotutto, la maggior parte delle persone al giorno d'oggi non riesce a stare ferma: la tecnologia ci ha reso impazienti e dipendenti dalle comodità di pulsanti e messe a fuoco perfette. Ad oggi, ci sono 12,4 milioni di post taggati #filmphotography. Siamo sicuri di voler ancora affermare che questa è solo una moda passeggera?

Per il fotografo analogico Timothy Lim, i social media hanno sicuramente aiutato a far rivivere l'interesse per la fotografia analogica:

"Penso che la fotografia analogica sarebbe molto meno popolare, se non ci fosse stata la condivisione di questa tramite i social media. Un'altra cosa che ho notato è che le celebrità stanno iniziando ad usare più fotocamere (ad esempio Frank Ocean ha scattato al MetGala con una Contax T3) e le condividono. Questo contribuisce a rendere la pellicola ancora più alla moda."

#keepfilmalive

Che vergogna sarebbe, se dopo tutto il tempo, i soldi e gli sforzi spesi per una buona fotografia venissero visualizzati solo su un piccolo schermo. Quante di queste fotografie analogiche che trovi online, si stampano? Alcuni fotografi analogici non lo fanno, e per motivi comprensibili.

"Di solito non le stampo, perché è costoso. Preferisco averle in formato digitale, ma sono intenzionato a pubblicare un libro in futuro" - Henrique Alves

Se si setacciano tutti i post con tag analogici menzionati su, si nota come molti artisti, che usano i social media, vogliono vendere stampe, auto-pubblicazioni e foto zine. Non solo pubblicano il lavoro migliore, ma offrono uno spaccato dei loro processi. In questo modo si ha la possibilità di dare una sbirciata al loro percorso creativo, dagli scatti alla cura delle stampe. Sentiamo l'eccitazione crescere, mentre i loro progetti prendono gradualmente vita. Tutto è reso molto più personale e sincero.

"Sembra dispendioso stampare tutte le foto, quando è possibile archiviare digitalmente le scansioni. Ho iniziato a stampare le foto più belle per regalarle alle persone!" - Timothy Lim
Credits: Timothy Lim

#nofilter

Ci sono così tante app dedicate alla replica della pellicola che può essere piuttosto difficile per i fotografi analogici promuovere il loro lavoro e affermare con orgoglio che è autentico. Chiunque può usare un filtro e modificare le impostazioni, ma solo un vero fotografo conosce l'impareggiabile sensazione di scattare con pellicola e passare il tempo nella camera oscura per sviluppare il propriocapolavoro. Per Cécile André, fotografa e fotoreporter, sviluppare le stampe nella camera oscura è un modo per realizzare immagini artistiche uniche, in edizione limitata. _ "Realizzo stampe delle mie foto perché apprezzo il lato manuale e sperimentale." _

Credits: João Henrique de Melo Alves

#believeinfilm

È innegabile che pubblicare sui social media sia un modo conveniente per promuovere il proprio lavoro, in particolare le fotografie. Il semplice clic di un hashtag, porta facilmente in un flusso di immagini provenienti da tutto il mondo. Aumenta anche le possibilità di essere presente. Molte riviste fotografiche, così come tanti fotografi sono attivi e proliferi nella condivisione di contenuto. Ad oggi però esiste un sottobosco di utenti che non affida all'uso degli hashtag. Nel nostro magazine, ad esempio, quando abbiamo intervistato il fotografo emergente, Joshua Aronson https: //www.lomography.com/magazine/333364-being-analog-in-a-digital-world-an-interview-with-joshua-aronson , ci ha confidato l'uso spropositato dei famosi cancelletti, per adescare nuvi utenti ed ottenere molti Mi piace _ "Mi piacciono gli hashtag e conosco molti artisti che li usano ironicamente, con mio grande piacere. Sto solo sostenendo lo spostamento del focus tra i fotografi da reblog, retweet e hashtag a forma, colore, arrangiamento o contesto. Smetti di provare a fare un lavoro che diventerà virale.”_

Credits: CJ Méndez

Meccanico aeronautico e appassionato di cinema CJ Méndez https: //www.instagram.com/wicked.pixel/ offre un altro punto di vista. "Per me, uno dei maggiori vantaggi è quello di connettersi con le persone di tutto il mondo e apprezzare il mezzo fotografico che esiste da quasi due secoli: ti mette in qualche modo in contatto con tutti quelli che hanno utilizzato una fotocamera in un punto o l'altro, aiuta anche a mantenere la consapevolezza che la pellicola è ancora viva e che apprezziamo l'aspetto e la metodologia di questo medium."_

#staybrokeshootfilm

La fama dei social media ha un prezzo, letteralmente. Senza sottovalutare il costo di acquistare chilometri di pellicola, e averli sviluppati e scansionati in un laboratorio, o la finanze investite per mantenere la tua camera oscura, quest'anno, celebrità come Kendall Jenner, Frank Ocean e Aziz Anzari sono state avvistate con le loro macchine fotografiche compatte, facendo salire i prezzi. Cerca di non farti coinvolgere da queste tendenze, ci sono un sacco di alternative a prezzi molto meno elevati!

Credits: Gabriel del Canto

#grainisgood

Le caratteristiche uniche dell' analogico hanno ispirato molti sviluppatori di App ad imitarne gli effetti: perdite di luce, grana, graffi, polvere e cambiamenti di colore. Speriamo che questo accenda la curiosità di chi usa il mobile e il digitali e li porti a scoprire cosa significa creare questi effetti su pellicola. Ad ogni modo, nessun filtro e applicazione digitale potrà superare l'esperienza dello scatto. "L'attesa di vedere le tue foto dopo lo sviluppo è ciò che mi piace di più della fotografia analogica"_ afferma Ria Silva, an analogue hobbyist.

Credits: Cecile André

#ishootfilm

Solo su Instagram, ci sono 4,7 milioni di utenti che utilizzano questo hashtag. È diventato un tratto distintivo per i fotografi analogici; dopo tutto, è semplice prendere la via del digitale, ma loro scelgono di trascorrere molto più di tempo con l'analogico. Eppure, c'è una quantità crescente di fotografi che preferiscono scattare in analogico a livello professionale.

"Uno degli svantaggi (nella pubblicazione di fotografie analogiche sui social media) è che è un mezzo così veloce che la gente non può apprezzarlo appieno. Scorri letteralmente milioni di fotogrammi e li guardi in uno schermo piccolo, quello del telefono, il che a sua volta farà sì che l'immagine perda molti dettagli e forse non sia così sorprendente o stimolante come sarebbe stata." - CJ Méndez

Insieme agli hashtag comunemente usati in questo articolo, molti artisti e fotografi hanno creato degli hashtag unici, per offrire un modo più facile ai loro follower di apprezzare il loro lavoro. Ad esempio, Ria Silva ha rivendicato questi tag come propri: #prettyvacantscene #whenthesunhitsscene #greggirardfeelsscene. A meno che, naturalmente, qualcuno non decida di usarli per il loro lavoro.

Credits: Ria Silva

#filmforever

La tecnologia è in continua evoluzione e il cambiamento è inevitabile, ma è sempre importante rallentare e godere di autentiche esperienze. Quindi vai avanti e cattura la tua vita su pellicola, crea stampe bellissime e condividile online. _ "Non credo che debba essere percepito come un qualcosa di negativo in quanto aiuta a mantenere in vita l'industria dell'analogico."_ dichiara il fotografo Gabriel del Canto.

Nonostante i progressi moderni, ci auguriamo che questo non ti impedisca di creare delle stupende stampe ai tuoi capolavori. Vedere e tenere una fotografia reale, che hai catturato, che ti ha emozionato, che riporta in vita un ricordo, è una sensazione che non può essere battuta. La chiave è capire l'equilibrio tra il godimento della fotografia analogica e l'utilizzo della tecnologia a proprio vantaggio.


Contribuisci alla crescita delle fotografie analogiche. Carica le tue sulla tua LomoHome e sui tuoi social media. Non dimenticare di usare l'hashtag #heylomography !

2019-03-27

More Interesting Articles