Rossana e la sua Sardina: un amore puro

Rossana è Siciliana e ama la fotografia, soprattuto quella analogica. Abbiamo chiesto a Rossana che cosa significhi per lei la fotografia e perché la Sardina sia diventata ormai parte del suo necessaire.

Ciao Rossana. Ti andrebbe di presentarti alla community?

Sono Rossana e vengo dalla Sicilia. Fin da bambina ho avuto una grande passione per l’arte e il mondo legato ad essa. Amo la musica e leggere.

Quando hai inziato a scattare le prime fotografie? Ricordi con quale macchina?

Ho iniziato a scattare con un’analogica automatica dei miei genitori; ricordo che da bambina, quando andavo in gita scolastica, i miei mi affidavano questo “tesoro”. Quando poi andavamo a ritirare le stampe dei negativi mi rimproverano per non aver fatto le foto in posa ai compagni di classe. Ma non mi sono mai piaciute più di tanto le pose plastiche, ho sempre preferito i sorrisi spontanei come il passante che porta a spasso il cane o un bel tramonto.

Cos’è per te la fotografia? Credi sia un modo di raccontarsi?

Per me la fotografia è collegare un ricordo ad un’immagine; è proprio come quando ti capita una foto tra le mani e all'improvviso ricordi esattamente dove ti trovassi quando l’hai scattata. Per me la fotografia è come un trasfigurarsi in un preciso momento già vissuto.

È anche un modo di raccontarsi, trasmettendo la propria sensibilità a chi riesce a lasciarsi coinvolgere dall’emozione dello scatto. Lo stessa cosa che accade quando ci si emoziona davanti ad un quadro o ascoltando una canzone.

Hai scelto una macchina completamente analogica come la La Sardina, come mai questa scelta?

Possedevo già una Reflex e volevo provare qualcosa di diverso. Ricordo ancora l’emozione di vedere i primi scatti analogici. È un mondo a parte della fotografia. Scattare in analogico è come dipingere una scena di tuo pugno.

Dove hai scattato le tue foto?

Ho scattato le foto andando a giro per la mia città e durante qualche gita fuori porta.

Quali pellicole hai utilizzato?

Ho iniziato con la Kodak color plus 200, per poi passare a pellicole piú sperimentali come il classico Ilford 400 e il Lomochrome Purple.

Come mai hai scelto le doppie esposizioni?

Le doppie esposizioni sono forse il motivo per cui ho scelto La Sardina, sono quasi una “magia”. Certamente c’è uno studio dietro, ma non puoi mai sapere con certezza cosa ne verrà fuori.

Che rapporto hai con il grandangolo della La Sardina?

Direi ottimo, inizialmente avevo paura di non riuscire ad ottenere appieno l’inquadratura desiderata; stiamo parlando di un grandangolo da 21mm, di conseguenza il soggetto che si trova in secondo piano sullo sfondo apparirà più lontano di quello che in realtà è, creando questa spettacolare illusione ottica.

La Sardina è una macchina fotografica che porti sempre con te?

Si, assolutamente, è sempre nella mia borsa! Ormai fa parte del mio necessaire: è leggerissima e di dimensioni minime. E poi è talmente bella...

Da cosa ti lasci ispirare per i tuoi scatti?

Direi dal momento, o più precisamente dalla sensazione in quel momento. Dipende tutto dallo stato d’animo, se quel giorno c’è il sole o è un cielo grigia, o magari dalla semplice risata di un bambino.

Hai altri progetti in corso?

Si, ho molte idee in mente. Sto cercando di metterle in atto programmando tutto nel dettaglio. Vorrei sperimentare dei ritratti in stile “Art Nouveau“, sempre su pellicola, per avere la massima resa dell’atmosfera di altri tempi.

Ovviamente continuo a scattare on the road con la mia La Sardina sempre in borsa!

*

Segui Rossana sulla sua pagina Instagram

written by macilomo on 2018-08-28 #gear #people

Mentioned Product

Lomography La Sardina

Lomography La Sardina

Shaped like a humble sardine can, the La Sardina is packed with tremendously fun features. It shoots regular 35mm film, has a wide-angle lens and features a rewind dial so you can turn back frames at any time you want. Available in all kinds of designs, discover an ocean of analogue possibilities with the La Sardina today!

Add to Cart

More Interesting Articles