Mi chiamano il FilmDestroyer

Forse non è così sbagliato! Leggi perchè!

Credits: cohetesnaranjas

Di certo non sempre amo trattare con cura e amore le mie pellicole. Di certo i miei rullini mi sono sempre stati fedeli e sono sempre stati “buoni con me”; ma ora sto cercando qualche “diversivo”.

Anche questa volta ho fatto ciò che faccio spesso, scattare fotografie senza capo né coda. Ho fatto un viaggio in treno per ritrarre un paesaggio che cambiava rapidamente. E anche se le foto scattate sono sfuocate non è nulla di grave per questa sperimentazione

Il processo non è nuovo, e consiste nei seguenti passi:
1. Finire il rullino
2. Riavvolgerlo quasi completamente lasciandone fuori una piccola parte (la coda del rullino)
3. Immergere il rullino nel vino rosso (maggiore sarà il tempo di immersione, più grande sarà il processo di distruzione).
4. Entra in una stanza buia, con acqua, un asciugatore, e un piccolo contenitore nero (come quelli utilizzati per contenere una rullino).
5. Lava e asciuga il film (al buio!)
6. Togli la pellicola dal suo contenitore originale e mettila nel contenitore nero
7. Vai subito il laboratorio ed augura “Buona fortuna” al tuo film!

Ovviamente maggiore è il tempo di permanenza nel vino, maggiore è il livello di distruzione ottenuto!

Buon esperimento!

Credits: cohetesnaranjas

written by cohetesnaranjas on 2012-03-29 #gear #tutorials #lab-rat #tipster #pellicola #distruttore-di-pellicole #topo-dilaboratorio
translated by sirio174

More Interesting Articles