The Hell With Perfection — Freedom for Photography!

Ritratti di sconosciuti: chiedere o non chiedere, questo è il problema

Non è sempre facile scattare una foto a uno sconosciuto. Sono necessari coraggio ed educazione. O semplicemente un po’ di faccia tosta. E’ così che ho realizzato i miei scatti preferiti di sconosciuti e di alcuni cani, utilizzando svariate macchine fotografiche.

Vidi questo tipo a Lisbona. Si trovava sotto i rami di un albero in uno dei giardini più belli della città. Mi sono immediatamente reso conto che stava giocando usando le fronde come parrucca per la sua testa pelata. Con la mia LC-A+ alla mano, senza chiedere, gli ho scattato una foto. Lui mi ha visto, ma fortunatamente per me si è soltanto messo a ridere. Ha detto qualcosa in portoghese ma purtroppo non ho capito, così mi sono semplicemente messo a ridere con lui. Mi chiedo dove sia adesso…

Per essere precisi, questa non è la foto di uno sconosciuto, ma del cane di uno sconosciuto. Era così fantastico che dovevo assolutamente scattargli una foto. Spesso i cani sono un ottimo spunto per una conversazione con gli sconosciuti perché sono molto orgogliosi dei propri animali domestici. Ho chiesto al padrone se potevo scattare una foto al suo adorabile/brutto cane e ha accettato felicemente. Lo fanno quasi sempre.

Questo strano tipo era in pieno centro con la sua carrozzina piena di corna, fischi e trombe. Sinceramente, era molto semplice fargli una foto poiché era al centro dell’attenzione. Quindi in questo caso, mi sono semplicemente avvicinato a lui e gli ho scattato una foto!

Ancora cani. Quando ho visto questi due signori, volevo fotografare loro e non i cani. Uno calvo, l’altro con gli occhiali da sole, un cappello da cowboy e grandi baffi: dovevo assolutamente catturarli su pellicola. Mi sono avvicinato a loro e gentilmente ho chiesto se potevo fargli una foto insieme ai loro cani. Ho commentato su quanto fossero belli, pensando a quanto sembrassero bizzarri questi due uomini! Sono stati felici di accontentarmi e mentre l’uomo con il cappello parlava delle meraviglie della fotografia digitale, ho immortalato questa strana coppia su una buona vecchia pellicola.

Quindi, se vi capita di vedere uno sconosciuto a cui vi piacerebbe scattare un ritratto, non abbiate paura di chiedere. Sorridete, siate gentili, mentite un po’ se è necessario (ad esempio “Ma che bel cappello” etc.) e non assillateli se dicono di no. E’ pieno di persone là fuori, col tempo scatterete le vostre foto.

written by panchoballard on 2012-03-16 #lifestyle #black-and-white #analogue-photography #strangers-portraits-street-people
translated by emimei

More Interesting Articles