The Human Family. Milano mette in mostra la sua umanità

Proprio in questi ultimi mesi ho acquistato una copia del famoso libro “The Family of Man”, il catalogo di una delle più importanti mostre di fotografia tenutasi nel 1955 a New York. Ora l’ umanesimo di Steichen è pronto a rivivere a Milano. E non solo nel campo della fotografia!

Susan Sontag, nel suo saggio “Sulla fotografia” parla di due grandi esposizioni fotografiche a New York, le più grandi di tutti i tempi: la prima si intitola “La Famiglia dell’Uomo” organizzata nel 1955 da Edward Steichen. Questa mostra trasmetteva empatia, e lo fa ancor oggi il suo libro catalogo, più volte ristampato (ISBN 9780870703416). Steichen si è ispirato al grande poeta americano Walt Whitman, che nei suoi lavori predicava empatia, concordia, unità nella diversità. L’altra grande mostra capace di attirare folle ocenaiche è stata la retrospettiva di Diane Arbus, nel 1972, il cui scopo era quello di turbare, di mostrare il lato brutto della realtà. Ma non è di quest’ultima che vi voglio parlare.

La foto simbolo di Eugene Harris della mostra di Steichen:

Foto tratta da
Copyright: Eugene Harris – Riprodotta a solo scopo didattico e divulgativo.

“The Family of Man” unisce centinaia di foto da tutto il mondo di persone che giocano, lavorano, suonano musica, danzano, ballano, accudiscono i propri piccoli, pregano e studiano nelle più disparate condizioni, a dimostrare che l’umanità è una sola grande famiglia.

Bene, leggevo pochi giorni fa sul Corriere della Sera che a Milano si sta organizzando una grande mostra, The Human Family, ispirata all’esposizione del 1955 al Moma di New York curata da Edward Steichen: The Family of Man. Scopo è una reinterpretazione della celebre esposizione, non fermandosi però alla sola fotografia, ma espandendola in altri campi audiovisivi e artistici. Vi rimando all’articolo originale del Corriere disponibile nell’archivio storico del celebre quotidiano milanese per ulteriori dettagli!

Un’iniziativa davvero lodevole, dopotutto anche noi lomografi siamo una grande famiglia, cittadini del mondo accumunati da una grande passione, la fotografia!

Forse si potrebbe pensare ad un progetto simile anche per lomography, cosa ne dite?

Un abbraccio a tutti voi!

NOTA: il museo di Clervaux, in Lussemburgo, ospita permanentemente le opere della mostra di Steichen, maggiori informazioni qui e qui – l’esposizione è temporaneamente chiusa per restauri delle opere esposte.

Infine: Su Repubblica c’è un articolo interessante che mette il relazione il grande database di fotografie flickr col progetto di Steichen; l’articolo lo trovate qui

written by sirio174 on 2012-03-06 #news #new-york #1955 #intervista #notizia #the-family-of-man #edward-steichen #corriere-della-sera #the-human-family

Kickstarter

Bringing an iconic aesthetic to square format instant photography, the Diana Instant Square fills frames with strong, saturated colors and rich, moody vignetting. Built to let your inspiration run wild, our latest innovation features a Multiple Exposure Mode, a Bulb Mode for long exposures, a hot shoe adapter and so much more! It’s even compatible with all of the lenses created for the Diana F+ so that you can shake up your perspective anytime, anywhere. No two shots will ever be the same. Back us on Kickstarter now!

More Interesting Articles