Nozioni di base: sensibilità delle pellicole

Le tue foto scattate negli interni risultano mosse? Quelle notturne appaiono slavate e dalla tonalità brunastre? Non risultano i dettagli nelle nuvole, sulla neve e neppure sulla spiaggia? Scegli la pellicola giusta per ciò che devi ottenere!

Nonostante questa foto sia eccellente, la pellicola Lomography Color Negative 100, da 100 ISO, non era sufficientemente veloce per catturare l’azione senza risultare mossa e sfocata (anche in uno splendido giorno di sole). Una ISO 200 o 400 sarebbe stata una scelta migliore per un risultato più nitido.

Ma ecco un altro esempio: ci siamo imbattuti quest’oggi in una foto splendidamente composta, con soggetto un animale domestico. Il commento dell’autore alla sua foto è stato: “Ho ottenuto ancora una foto sfocata”.

Molti posso essere i motivi causa di questo inconveniente, ma se la messa a fuoco è corretta, sicuramente un possibile opzione è eliminata. Altra probabile causa è il lungo tempo di esposizione, che ha reso inevitabile il movimento delle mani, rendendo l’immagine mossa. L’autore della foto sopracitata ha scattato in un interno con una pellicola da 200 ISO, assolutamente inadatta per le condizioni di luce senza l’uso di un cavalletto.

Le foto sopra sono state scattate durante una giornata nuvolosa, senza pioggia od oscurità, pertanto una pellicola Lomography 400 ISO è stata sufficiente per ottenere una foto bella nitida. Da notare la trama del vecchio metallo e del cemento.

Una fotocamera reflex dispone di molti elementi per eliminare o ridurre questi errori, ma una macchina come La Sardina, ha possibilità più limitate. Per questo motivo è bene fare la scelta giusta per ottenere scatti migliori.

Scegli la pellicola giusta per il tuo lavoro.

Qui è stata utilizzata una Lomography Color Negative 800. Non serve il flash nemmeno con una leggera illuminazione degli interni. Da notare gli elementi in dettaglio: gioielli e facce appaiono nitidi e ferme.

Tutte le pellicole sono caratterizzate dalla una propria sensibilità nominale. Questa indica semplicemente la quantità di luce necessaria per ottenere un buon negativo, con una nitidezza eccellente dell’immagine. Più elevato è il numero che indica gli ISO,meno luce è necessaria. Di conseguenza l’otturatore può restare aperto per un tempo minore per catturare l’immagine. Un tempo sufficientemente rapido rende ininfluente il tremolio delle mani.

Questa pellicola da 100 ISO ha una sensibilità troppo bassa, anche con un tempo di esposizione di 1/60 di secondo per riuscire a catturare i dettagli della roccia.

Le sensibilità delle pellicole è indicata in ISO o in ASA. Normalmente i valori sono gli stessi.

Ecco un veloce specchietto riassuntivo:

Lomography ISO/ASA 100 : ottima per giornate fortemente soleggiate, sulla spiaggia, o sulla neve;
Lomography ISO/ASA 200 : da cielo nuvoloso;
Lomography ISO/ASA 400 : per un uso generale, per fotografia di sport e giornate di pioggia;
Lomography ISO/ASA 800 : adatta per la sera, tramonti e interni con flash.

Esistono poi anche pellicole da ISO/ASA 1600, difficili da trovare, la cui sensibilità è adatta a situazioni come concerti rock, night club,…. In alcuni casi potreste riuscire a fotografare anche senza flash.

Un passo alla volta e le tecniche miglioreranno.

Altri scatti con la Color Negative 800. Notate la sfocatura nella ripresa del coniglio. Questa è un artefatto dovuto alla ridotta profondità di campo. L’occhio risulta messo a fuoco. Non è stato utilizzato alcun flash pur essendo all’interno di un museo scarsamente illuminato.

written by adam_g2000 on 2013-07-29 #gear #tutorials #tipster #asa #pellicola #iso #notte #luce #velocita #giorno #suggerimento-rapido #luce-diurna #sensibilita
translated by sirio174

More Interesting Articles