Fermata: Milano Centrale FS con Lomography Redscale XR

1

Milano Centrale, due parole “importanti”; puoi arrivarci con il treno, con la metropolitana o a piedi girovagando per Milano ma in ogni casa alla vista di questa imponente architettura rimarrai a bocca aperta.

Per noi milanesi non è altro che una stazione ferroviaria, per i giapponesi è un luogo in cui non può mancare una foto, per molti è una zona di passaggio ma per altri è un capolavoro.

Credits: lomoc

Ho la fortuna di vivere in una grande città, con grandi architetture e questo ogni tanto ti fa dimenticare la bellezza del luogo in cui abiti. Fai fatica a vedere le cose come le vedono i turisti, ad emozionarti davanti ad edifici che vedi tutti i giorni per andare a lavorare.
Troppe volte sono passato davanti a questo luogo senza porgergli l’occhio giusto ma tutte le volte che ci sono stato “immerso” dentro non ho potuto fare a meno di rimanere affascinato dalla monumentalità di questa stazione.

Credits: lomoc

Milano Centrale fu inaugurata nel 1931 ed è a livello italiano la seconda stazione per flusso di persone dopo Roma Termini. Il primo progetto architettonico risale al 1912 dell’Architetto Ulisse Stacchini; il tutto venne concluso durante il fascismo dove il progetto da semplice che era all’inizio divento sempre più complesso e monumentale vista la voglia dell’allora Presidente del consiglio Benito Mussolini di volere una stazione che rappresentale il potere militare italiano.

La parte che preferisco senza ombra di dubbio è la grande struttura metallica di copertura dei binari, mi ha sempre affascinato sin quando, scendendo dal treno, mi sembrava di stare sotto una grande “mamma” protettrice, sia quando camminando tra i binari vieni a contatto con le putrelle e i bulloni enormi a vista.

Credits: lomoc

Anche la vecchia torre di controllo ha un fascino particolare, è molto grande e molto abbandonata a se stessa, immersa in questi intrecci di cavi vedi stagliarsi al cielo questo edificio e sempre me lo immagino con i controllori del traffico dentro che dirigono tutti i treni anche se ormai è in disuso.

Credits: lomoc

Per concludere, non importa come ognuno di noi vive la stazione ma indubbiamente per un fotografo amatoriale come me è di grande spunto è di grande amore, soprattutto se ti piacciono le architetture industriali.

Credits: lomoc

written by lomoc on 2012-01-18 #places #location #urban-adventures #select-type-of-location #lomography-redscale-xr-milano-olympus-om-2-trains-railway

The Lomogon 2.5/32 Art Lens lets you widen your world – yet it isn’t any wide-angle lens. Designed to electrify escapades great and small, it’s your ticket to the definitive Lomography aesthetic. Sweet saturation, high contrast, cutting-edge optical quality, unique bokeh, super-speedy aperture mechanism – the Lomogon is the ultimate Lomo eye on the world. Head over to Kickstarter now to discover everything you need to know about our latest invention, and save up to 40% on its final retail price with our amazing Kickstarter specials!

One Comment

  1. tyron_lannister
    tyron_lannister ·

    ...ribadisco...le foto in mezzo ai binari... fotoniche!! ..ma tu sei comunque pazzo!! ;)

More Interesting Articles