L' uso non lomografico della Lomo LC-A

1

L’ultima regola del decalogo lomografico è la mia regola base: “Non ti preoccupare di queste regole”. Infatti uso la mia vecchia Lomo LC-A, che possiedo sin dai primi anni ’90, in modo tradizionale, non lomografico. Pensando alla composizione prima di scattare.

Come potete vedere in questa recensione ed anche nel mio album, curo molto la composizione, e sfrutto le caratteristiche della macchina per esaltare le caratteristiche del soggetto inquadrato. La vignettatura mi permette di tenere l’occhio dell’osservatore sul centro della foto; il grandangolo non estremo mi permette prospettive interessanti e una buona profondità di campo. Porto sempre con me la mia Lomo, anche e soprattutto quando sono in vacanza; sta comoda nelle mie borse che appendo alla bici durante i miei tour cicloturistici in giro per l’Europa (anche se una volta ho dovuto avvitare alcune vitine che si erano allentate per le vibrazioni…), ed è una fedele compagna di viaggio. Consiglio a tutti di provarla anche in modo non lomografico, cioè con rullini freschi, niente crossprocessing, adattando gli ISO per una corretta esposizione (gioco sul selettore degli ISO per sovraesporre o sottoesporre di uno stop a seconda del soggetto fotografato), pensando prima di inquadrare. E avrete anche in questo caso risultati sbalorditivi!

written by sirio174 on 2012-01-02 #gear #review #pensa-prima-scattare-lomo-lc-a

More Interesting Articles