LomoKino intervista il regista: Arnaud Martin

Abbiamo incontrato Arnaud Martin al Cannes Film Festival e, in quanto regista giovane e promettente, gli abbiamo messo tra le mani una Lomokino per vedere che cosa ne sarebbe uscito. Siamo sicuri che rimarrete sorpresi e meravigliati tanto quanto lo siamo rimasti noi quando abbiamo visto per la prima volta i suoi film nel giorno del lancio della LomoKino…

Nome : Arnaud Martin

Raccontaci un po’ di te stesso…
Dunque, il mio nome è Arnaud Martin. Ho girato un paio di corti in passato, incluso un corto intitolato “Une Journée Au Paradis” (Un giorno in paradiso) e molti film più brevi, in presa diretta o usando tecniche d’animazione. Attualmente sono al lavoro su un lungometraggio e, grazie
a tutti questi progetti, ora sono diventato un regista. Potete vedere alcuni miei lavori su www.arnaudmartin.org (aggiornerò presto il sito, promesso).

Come descriveresti LomoKino in 5 parole?
Old-school, fondamentale, creativa, divertente, cinema.

Qual’è la caratteristica che preferisci della LomoKino e perché?
Adoro la manovella! Mi ricorda ovviamente le vecchie macchine usate dai fratelli Lumière, così come il cinematografo di Edison, ma anche il meraviglioso film “L’uomo con la macchina da presa” di Dziga Vertov, di cui sono un grande fan.

Quale LomoKino-film ti piacerebbe girare più di tutti?
Questa macchina da presa mi fa venire voglia di rendere reali i miei sogni d’infanzia. E’ la macchina perfetta per girare un remake di Jurassic Park con dei giocattoli, oppure film catastrofici con scene miste di attori reali e modellini. Se mi date un modellino di Parigi, come quello che si trova al Musée Carnavalet, vi faccio un remake di Independance Day!

Se potessi dare una LomoKino a un altro regista, chi sarebbe?
Michel Gondry non ha bisogno che gli dia una LomoKino, se la può comprare da solo! Se avrò dei bambini più avanti, darò loro una LomoKino. Sono troppo egoista!

Hai qualche consiglio per i principianti della LomoKino?
Bisogna allenarsi a girare la manovella, e poi bisogna pure legarsi i capelli per non farli annodare sulla manovella, altrimenti si potrebbe perdere una scena e bisognerebbe girarla di nuovo. Non usate troppo il mirino, usate un cavalletto, e girate ogni volta che c’è il sole…ma per favore non dimenticatevi mai che state girando un film, e lo state facendo perché è divertente girare un film, per cui…divertitevi! hahahahahahah!

Reintroducendo di colpo l’analogico nel film del ventunesimo secolo, la LomoKino è una macchina da presa lomografica che gira film creativi e spettacolari su tutti i tipi di pellicola 35mm. Andate sul Microsite, guardate alcuni Movies e iniziate oggi il vostro viaggio nel cinema analogico!

written by fredericdith on 2011-11-17 #lifestyle #francia #intervista #lomokino #arnaudmartin #lomotnik #regista
translated by tello

More Interesting Articles