Un modo analogico per catturare i temporali

Da due anni sto cercando di catturare ogni temporale che attraversa la mia strada, e di recente ha funzionato! Ma è stato lungo e difficile e ci vuole molta fortuna per ottenere dei buoni scatti. Qui ci sono alcune nozioni di base per provare ogni volta che c’è un temporale.

La parte più importante è che proprio TUTTI intorno a te sappiano della tua passione. Così loro potranno tenerti aggiornato quando vedono un temporale. A volte puoi perdertelo solo perchè sei andato a letto presto o perchè stai guardando dalla finestra sbagliata. Questo è ciò che mi ha aiutato per il mio primo grande scatto: stavo già dormendo quando mia nipote corse in sala gridando “Alzati, alzati! Siamo seduti sulla spiaggia e c’è un gra temporale sul mare!”. Dopo un minuto avevo già preso la mia Lubitel e corsi dietro di lei al bar della spiaggia.

Prima regola: FAR SAPERE A TUTTI DELLA TUA PASSIONE

Credits: shoujoai

La prima volta che ho provato ero un vero principiante… Sapevo già che avrei dovuto tenere l’otturatore aperto per un tempo molto lungo, ma l’ho provato durante il giorno. Le pellicole erano completamente bruciate! Ho buttato due o tre buone pellicole per diapositive in questo modo, periò ecco la seconda regola di base: PROVARE SOLO DI NOTTE.

A volte le persone mi chiedono come ho avuto la fortuna di catturare proprio quel secondo in cui è arrivato il fulmine. Questa non è magia, basta solo ricordare la terza regola: VISTO CHE SCATTATE DI NOTTE, POTETE LASCIARE L’OTTURATORE APERTO PER MOLTO TEMPO.

Molto tempo per me significa circa 10 – 15 minuti, a seconda di quanti fulmini volete nella foto. quando le nuvole diventano veramente brillanti durante il temporale, forse è meglio usare un tempo di esposizione più breve. Sperimentate un po’. Quando è troppo breve però, le immagini possono diventare un po’ scure.
Quarta regola: PROVARE TEMPI DI ESPOSIZIONE DIVERSI.

Non potete farlo con tutte le fotocamere, ad esempio con la “LC-A+” non è così facile perchè ha tempi di esposizione molto brevi. Personalmente consiglio la Diana F+, Diana Mini, o Lubitel. Non dimenticate un cavo di scatto se ne avete uno!
Regola cinque: USATE UNA MACCHINA CON LA FUNZIONE BULB.

Ho solo poche foto sottoesposte perchè i fulmini sono davvero brillanti. Solo con una pellicola ISO 50 e l’apertura a 4,5 ne è venuta una che era troppo scura. Regola sei: USATE UN’APERTURA MOLTO PICCOLA!

Semplice, ma anche efficace è il taglio dell’immagine. Quando il temporale è lontano copre solo una piccola parte dell’immagine. Specialmente quando usate una pellicola medio formato potete tagliarla e avere comunque una foto grande quanto una foto fatta con la pellicola da 35 mm. Regola sette: SCEGLI LA MIGLIORE MISURA PER TAGLIARE LA FOTO.

Questa è la mia foto come appare prima del taglio

Qui ci sono alcuni esempi delle mie prove che non hanno avuto successo.
A volte, sattare foto davanti alla finestra può sembrare noioso, ma dovreste provare comunque.

Credits: shoujoai

Non dimenticate di guardare le previsioni del temp per essere ben preparati! Non lasciate mai il trepiede e il cavo di scatto a casa quando è previsto un temporale. Forse conosci dei buoni siti che informano sui temporali vicini. Sarei felice se li scriveste nei commenti! Per esempio questo è uno carino per il centro Europa: ==www.blids.de=="//www.blids.de
(Germania, Svizzera, Austria, Olanda, Gran Bretagna)

Ancora una volta, tutte le regole insieme:
1. FAR SAPERE A TUTTI DELLA TUA PASSIONE
2. PROVARE SOLO DI NOTTE.
3. VISTO CHE SCATTATE DI NOTTE, POTETE LASCIARE L’OTTURATORE APERTO PER MOLTO TEMPO
4. PROVARE TEMPI DI ESPOSIZIONE DIVERSI
5. USATE UNA MACCHINA CON LA FUNZIONE BULB
6. USATE UN’APERTURA MOLTO PICCOLA
7. SCEGLI LA MIGLIORE MISURA PER TAGLIARE LA FOTO

E per ultimo, ma non meno importante:

DIMENTICATE TUTTE LE REGOLE!

written by shoujoai on 2011-11-16 #gear #tutorials #arte #tutorial #tipster #gewitter #lunga-esposizione #scatti-notturni #fulmini #temporali #meteo
translated by la-glo

More Interesting Articles