The Caviar Diaries – Chapter 3: Cos'è il caviale?

Cos’è il caviale? Scoprilo in questo capitolo dei “The Caviar Diaries”.

A Charkiv vivevo in un complesso balneare con casette di legno piccole e graziose dove potrebbero vivere fate piuttosto alte, e che somigliano un po’ all’abitazione-mostro della strega Baba Yaga. Beh, non esattamente: queste avevano una doccia con uno stereo, luci LED e una TV a schermo piatto. La colazione era inclusa nel prezzo, così ho iniziato la mia dieta a base di caviale: frittelle con caviale rosso. Ma ora è giunto il momento di approfondire la questione. Cos’è realmente il caviale e quali sono le differenze tra le diverse varietà? Il caviale sono le uova del pesce storione. Dipende da chi si ascolta, ma ci sono diverse storie sulla provenienza del nome e su chi inventò la ricetta e decise di aggiungere del sale trasformandolo in una prelibatezza. I russi vantano di averlo inventato per compiacere lo Zar e poi regalarono la ricetta allo Scià di Persia. Per i russi, il caviale si chiama ikra (икра) che tradotto approssimativamente significa uova di un pesce. Ma la parola “caviale” potrebbe venire dalla traduzione persiana per uova: khāyah. Questa parola fu presa in prestito dai turchi che la cambiarono in “havyar” che infine divenne “caviar” in Inghilterra. Come in una partita estrema di “telefono senza fili”. Il fatto che l’Iran sia attualmente il più grande commerciante di caviale in tutto il mondo, dà grosso peso a questa storia. Solo i giapponesi hanno mantenuto il nome russo e lo chiamano “Ikura”.

Il caviale ha diversi colori; nero, dorato, grigio e rosso. Lo storione viene prevalentemente dal Mar Nero e Mar Caspio. Tutto il resto è un sostituto e non è un vero affare. Quindi la prossima domanda: perché è così costoso? Prima di tutto, è una questione di domanda e offerta. Gli storioni selvaggi di Beluga, Ossetra e Sevruga vengono trovati principalmente nel Mar Caspio e questi pesci sono pesantemente sovrasfruttati. Aggiungete a questo il fatto che il processo di produzione è complicato. Le uova sono molto sensibili, devono essere trattate in modo molto delicato, a mano e da esperti che sanno veramente cosa stanno facendo. Inoltre, il caviale viene consumato soprattutto fresco e senza conservanti. Ciò significa che sono necessarie grandi infrastrutture per spedirle al consumatore in tempo.

Il caviale nero è praticamente vietato in Europa per il suo sovrasfruttamento, mentre il caviale rosso fatto con uova di salmone è sempre piuttosto comune nell’ex Unione Sovietica. Non è economico ma è conveniente e molto spesso viene mangiato alle feste, non solo dai nuovi ricchi. Inoltre si può aggiungere caviale rosso alla dieta e mangiarlo come snack, con pane o frittelle. A volte viene anche servito come “banya snack”. La “banya” è un tipo di sauna slavo, non troppa caldo (arriva fino a 65°C), ma è terribilmente umido, a volte intollerabile. Una delle mie più grandi esperienze in questo viaggio è stata la banya nel mio albergo. Era nuovo ma completamente arredato con legno e diffondeva alcuni aromi naturali. Qui la “banya” non è solo un bagno di vapore, è una scienza. Noi siamo andati con tre polacchi membri della Conferenza Euro Cup e un tedesco: una riunione sudaticcia tra amici internazionali. Abbiamo indossato un cappello, perché i capelli bagnati caldi sono una sofferenza, e c’era un MC, il mastro di cerimonia. Questo ragazzo ha esorcizzato le nostre anime calando su di noi le sue foglie di betulla essiccate. Usava questi rami anche per far circolare abilmente l’aria calda. Dopo un ora di banya ti senti come un cucciolo appena nato.

Stay tuned per il prossimo capito dei “The Caviar Diaries”!

ps: “The Caviar Diaries” è stato scritto da Willie Schumann. Visita la sua LomoHome qui.

ps: Preparatevi a salpare in mare aperto con la nostra nuova collezione La Sardina! Queste macchine 35mm sono equipaggiate con spettacolari lenti grandangolari, la possibilità di fare esposizioni multiple, e la rotella di riavvolgimento: tutto ciò di cui hai bisogno per scappatelle divertenti ed emozionanti. Procurati subito la tua La Sardina camera!

written by jeanmendoza on 2011-10-18 #adventure #book #library #caviar #herr-willie #la-sardina #caviar-diaries
translated by emimei

More Interesting Articles