This is your last chance to pre-order your Petzval Lens and get the special aperture plates included for free! With estimated delivery in August (or even sooner), don’t miss out on securing your picture perfect portrait lens!

Have an account? Login | New to Lomography? Register | Lab | Current Site:

Fotografia come Emozione ::: andredimu

C’era una volta… poi, un dì hai scoperto la fotografia… come? La mia prima macchina fotografica è stata una Olympus Trip Junior ricevuta in regalo quando avevo circa 10-12 anni e che conservo ancora gelosamente così come le foto scattate allora. Ricordo che passavo interi pomeriggi a guardare delle vecchie foto scattare dai miei genitori di quando erano ragazzi fino ai tempi della mia infanzia... foto in bianco nero o a colori, nei formati più disparati! Foto che raccontano la loro storia e in fondo anche la mia. Credo proprio che la passione per la fotografia sia nata allora cercando di capire il perché una certa foto era stata scattata. Cosa volevano fissare nel tempo? Un ricordo, un'emozione, un paesaggio, una ricorrenza o che altro? Perché avevano scelto quella posa, quel posto o quel momento? Poi ho capito. Semplicemente perché erano attimi, volti e luoghi che per loro erano belli. Per me fotografare significa proprio questo: guardarsi intorno e scoprire la bellezza.

Cosa ha cambiato Lomography nel tuo modo di vedere la fotografia?
Tornare a pensare e a conservare. Lo so che la regola #6 di Lomography recita “Don’t think“, ma non significa scattare una foto tanto per farla. L’avvento della fotografia digitale, che comunque non rinnego, ha portato macchine sempre più piccole e compatte al punto che ormai fotografare è diventato un gesto quotidiano al quale molti non danno più molta importanza purtroppo… penso che col tempo stia assumendo il significato di “ok, già che si sono faccio una foto” – l’esempio tipico è Facebook… – e la maggior parte delle volte, data la possibilità di vederle subito appena scattate, sono presto dimenticate su qualche scheda di memoria, sul disco fisso del pc e sul cellulare e mai più riviste. Tutto ciò un po’ mi rattrista.

Macchina foto è uguale a…? Cosa significa per te tenere in mano una macchina fotografica?
L’obiettivo è l’estensione del mio occhio, del mio sguardo. Il dito che preme l’otturatore fissa un’immagine mentale e mi lascio stupire dal risultato. C’è sempre qualcosa di inaspettato che i tuoi occhi non avevano colto. Una foto è l’istante in cui un pensiero nasce.

In che mood sei di solito quando riesci ad esprimerti al meglio attraverso gli scatti?
Sguardo aperto a quello che mi circonda, senza dare niente per scontato o pensare che un soggetto possa essere banale o sembrare scontato. Lasciarsi stupire, sempre.

Dire WOW davanti ad una foto. Cosa ti fa reagire?
Semplicemente quando la trovo bella! Se si tratta di una mia foto, quando ottengo il risultato voluto.

Quali esperienze ti hanno “cresciuto” a livello fotografico? E da quanti anni sei Lomografo?
Sono lomografo solo da pochi mesi. Ogni foto è una esperienza di crescita importante, osservo molto attentamente le mie foto e al rullino successivo cerco sempre di migliorarmi. È molto importante anche osservare le foto di altri, non per copiare uno stile o una tecnica, ma per imparare. Il tempo fa maturare ed emergere il proprio stile personale.

Da chi arriverebbe o è arrivato il commento/complimento più importante per te?
Fotografare per cercare complimenti o riconoscimenti non penso porti a niente di buono… Credo bisogna farlo per se stessi, deve essere una esigenza, senza dare troppa importanza alle critiche o crogiolarsi nei complimenti. Indubbio però che quando il proprio lavoro piace è molto gratificante! Non bisogna però dimenticarsi che ogni foto è un punto di partenza, non un traguardo.
Mi è stato detto “vorrei vedere con i tuoi occhi” questo sì che mi ha fatto molto piacere e mi ha anche commosso… a dirlo è stata la persona alla quale tengo di più.

Se la fotografia è arte, per te cosa rappresenta? E se fosse un libro, un film e una canzone, sarebbe…
Libri, film e canzoni evocano immagini, ed è proprio questa l’arte della fotografia e, a parer mio, lo scopo di fare arte. Perdonate, ma non sono abbastanza istruito per rispondere a questa domanda.

Paesaggi o ritratti?
Ritratti fusi nei paesaggi o comunque nello sfondo. Sono molto fan delle doppie e triple esposizioni!

Sei “analogico” perché?
Mi piace pensare di essere un nativo analogico! La mia generazione ha vissuto il passaggio tra l’analogico e il digitale in praticamente tutti i campi e molto velocemente, dalle musicassette ai cd ai lettori mp3, dalle videocassette ai dvd, dal telefono al cellulare e agli smartphone, dai dischetti alle chiavette USB, dalla pellicola alle schede di memoria… Siamo “geek”, ma fondamentalmente dei nostalgici, chi più chi meno!

Cosa ami di Lomography?
Lomography e tutto il mondo che vi ruota attorno mi sta dando la possibilità di esprimi e di fare quello che più mi piace riscoprendo un modo vecchio, ma nuovo allo stesso tempo e che sto imparando a conoscere. Avere in mano un negativo e ammirare una foto sviluppata è decisamente un’altra cosa. E’ la Fotografia, con la F maiuscola!

Sei fiero di te quando…?
A essere sincero… quasi mai! Il più delle volte sono insoddisfatto, per natura. Sono fatto così!

Non c’entra nulla, ma a colazione cosa mangi?
Toast, capuccino e cereali.

Nome Vero: Andrea
Nome da Lomografo: andredimu
Anni: 31
Segni particolari: ipercritico
Macchine preferite: Diana F+; Diana Mini.
Qui:“http://www.lomography.com/homes/andredimu/photos/12353515” potete vedere tutte le sue foto!

written by alessiab

2 comments

  1. alepres

    alepres

    "Una foto è l'istante in cui un pensiero nasce" WOOOOOOOW!!!!!!!! Love your thoughts, love your photos, LOVE YOU!!!!!!!!!!!!!
    over 3 years ago · report as spam
  2. andredimu

    andredimu

    ;-) <3

    over 3 years ago · report as spam

Read this article in another language

This is the original article written in: Italiano. It is also available in: English & Deutsch.