The World’s Most Creative Instant Camera: Now Available For Pre-Order

Header
Have an account? Login | New to Lomography? Register | Lab | Current Site:

Gite lomografiche: I macachi delle nevi giapponesi.

Oggi giochiamo al National GEO... volevo dire LOMOgraphic!. Le avrete già viste altre volte. Morbide scimmie dalle guanciotte rosse che meditano ad occhi chiusi immerse nell'acqua fumante termale, circondate dalle montagne innevate. Esatto, oggi vi porto all'Inferno a trovare le Snow Monkeys giapponesi, i macachi delle nevi.

Jigokudani Snow Monkey Park
地獄谷野猿公苑 Jigokudani yaen-koen

Il Giappone, prima tappa nel mio giro del mondo, Gennaio 2013. L’unica cosa che volevo vedere erano i macachi delle nevi. Ma nessuno dei giapponesi che conoscevo ne aveva sentito parlare. Per fortuna al mio ostello ho incontrato Ralph, un giovane svizzero che aveva la stessa fissa. Il risultato è stata una fichissima gita fuori Tokyo!

Nel Giappone centrale,su per le foreste della Prefettura di Nagano, c’è la “Valle dell’inferno” (Jigokudani, 地獄谷). A più di 800m sul livello del mare, quest’area rimane innevata per un terzo dell’anno. Il fiume Yokoyu taglia la valle dalle pareti scoscese e dai tagli spigolosi. A causa della naturale attività vulcanica, acqua bollente sgorga dal letto del fiume. Si tratta di un’acqua cristallina salata che alimenta i bagni terapeutici locali, attirando turisti negli onsen delle vicinanze da più di un secolo.

Per tutto questo tempo, i macachi selvatici giapponesi hanno osservato la cosa da vicino. E non si tratta di scimmie qualsiasi. Vivendo molto più a nord di qualsiasi primate non umano, devono sopportare inverni lunghi e severi, e sopravvivere a temperature inferiori ai -14°C. Poi, nel 1964, una coraggiosa scimmia scese dalla montagna, si immerse in una piscina spa poco profonda, e le piacque molto. Questo rituale quotidiano si diffuse fra le altre scimmie del gruppo, venne tramandato di generazione in generazione e non viene praticato in nessun’altra parte del mondo.

Life Magazine, numero del 30 gennaio 1970.

Da quando la rivista LIFE ha messo le i macachi delle nevi in copertina nel 1970, queste creature hanno raggiunto fama mondiale, e ora sono protette nel Jigokudani Snow Monkey Park. Caso vuole, che siano più conosciute all’estero che in Giappone. La maggioranza dei visitatori che abbiamo incontrato erano infatti stranieri, il che significa che è abbastanza semplice raggiungere il parco, indicato da molti cartelli in inglese.

Qualche scimmia scende a farsi il bagno anche in estate, ma è durante i rigidi mesi invernali che le piscine si trasformano magicamente in una broda di scimmie. Era gennaio, nevischiava e vedevamo i fiocchi di neve deporsi sulle pellicce delle scimmie. Mentre battevamo i denti al gelo della temperatura sotto allo zero, la vasca calda brulicava di attività dei macachi. Alcune di loro probabilmente se la ridevano alle spalle di noi poveri turisti sciocchi che cercavamo contemporaneamente di scattare foto e ripararci dalla neve. La vasca era profonda appena il giusto perchè le scimmie ci stessero dentro in piedi.La maggior parte di loro poltriva lungo il bordo della vasca, spulciandosi a vicenda e prendendosela calma. La parte migliore della mia giornata è stata vedere i piccoli dare le spalle alla piscina e calarsi lentamente dalle rocce del bordo, e infine emettere un sospiro di sollievo quando erano riusciti ad immergersi… Che carini!

Per quelli che desiderano farsi il bagno come i macachi delle nevi, si può provare uno degli onsen all’aperto proprio vicino alla vasca delle scimmie. C’è qualcosa di decadente e paradisiaco nella neve che ti cade sul viso mentre sei immerso nell’acqua. Le piscine per gli umani sono molto più profonde, quindi probabilmente nessun animale selvatico si unirà al vostro bagno. Ma se siete fortunati, qualche esemplare coraggioso potrebbe avvicinarsi e mettersi a dormire su una conduttura dell’acqua calda proprio vicino a voi! :)

Spero che questa gita vi piaccia tanto quanto è piaciuta a me!

Da Tokyo a Yudanaka

Raggiungere il parco:

Le scimmie delle nevi si trovano a circa 3 ore da Tokyo,perfetto per una scampagnata di un giorno dalla capitale. Si prende il treno proiettile “Shinkansen” da Toyko a Nagano, e poi si sale sullo “Snow Monkey Express” per Yudanaka. Dopo di che, con una veloce corse in bus su per la collina si raggiunge il sentiero che vi guiderà per 45 minuti nella foresta fino agli onsen.

1) Prendi lo Shinkansen dalla fermata JR Omiya 大宮 di Tokyo finno alla fermata JR Nagano 長野, città che ha ospitato le olimpiadi nel 1998.

80min (Shinkansen per Nagano) ¥ 8000
Ricordati di prenotare il treno in anticipo o probablimente dovrai stare in piedi tutto il tempo, specialmente all’ora di punta.

2) Prendi lo “Snow Monkey Express” dalla stazione Nagano Dentetsu di Nagano 長野 fino a Yudanaka 湯田中.

45min – ¥ 1230
Che giapponesi! Hanno annunciato “Snow Monkey” in inglese, sul treno.

Nagano Dentetsu Timetable

3) Prendi il bus locale per la collina. Scendi alla fermata “Kanbayashi Onsen Iriguchi”

7min (Busper Kanbayashi) ¥ 210
Non preoccuparti di quando devi scendere, si capisce bene.

4) Breve passeggiata fino all’ingresso del parco, passando attraverso alcuni onsen tradizionali.

5) Lo Yumichi Natural Trail attraversa la Valle dell’Inferno (Hell’s Valley) . Al suo termine si trovano le scimmie e gli onsen.

35min (2km attraverso una foresta di conifere)
Per lo più in piano, ma il sentiero ha il fondo irregolare che presenta scalini e buche. Non è adatto alle sedie a rotelle. MOLTO SCIVOLOSO durante i mesi invernali. Sono caduto di sedere 2 volte.

Orari di apertura del parco:

  • Estate dalle 8:30 alle 17:00 (da aprile a ottobre)
  • Inverno dalle 9:00 alle 16:00 (da novembre a marzo)
  • Il parco è aperto 365 giorni all’anno

Biglietti di ingresso:

  • Adulti ¥ 500
  • Bambini (5-12yo) ¥ 250
  • GSono disponibili biglietti di gruppo e abbonamenti annuali.

Links

Il mio album delle Scimmie delle nevi
JSito ufficiale del parco Yigokudani Monkey Park
Informazioni sui macachi giapponesi
Snow Monkeys sulla BBC2
Fotografo del National Geographic, Tim Laman
Consigli su come fotografare le scimmie
Fotografia: LIFE numero di gennaio 1970

written by ihave2pillows and translated by violazu

1 comment

  1. ihave2pillows

    ihave2pillows

    Thank you for the translation! I miss those monkeys :)

    2 months ago · report as spam

Where is this?

Nearby popular photos – see more

Nearby LomoLocations

Read this article in another language

The original version of this article is written in: English.