Petzval_preorder_header_kit

Now Available for Pre-Order - First Come, First Served

Have an account? Login | New to Lomography? Register | Lab | Current Site:

La XVII Olimpiade: Roma 1960.

Fuochi d'artificio, tedofori, fiamma, cinque cerchi. Queste sono le prime immagini che abbiamo in mente quando pensiamo ai Giochi Olimpici. Reduci dalla fantastica cerimonia d'apertura di Londra 2012, non possiamo fare a meno di pensare a quando la nostra capitale è stata, per la prima volta e dopo anni d'attesa, scelta per ospitare le Olimpiadi nel 1960. Quando le vacanze romane incontrano lo sport!

No, non ci sto. La crisi? Sicuro. Problemi organizzativi? Anche. Fatto sta che siamo fuori dalle liste per la candidatura fino al 2020. Brilleremo ancora sotto la fiamma olimpica? Non sappiamo quando…ma la nostra prima volta è stata spettacolare e io voglio ricordarla sia perché Roma è la mia città, sia perché mia nonna ha fatto parte dello staff dei maratoneti italiani distribuendo bibite ai corridori….un motivo in più per onorare la sua memoria e quella di un evento internazionale unico nel suo genere.

1960. La fiamma olimpica arriva a Roma in tutto il suo splendore, finalmente, dopo una grande sventura. Eravamo già stati scelti nel 1908 ma, dopo l’eruzione del Vesuvio due anni prima, abbiamo lasciato il posto a Londra (non potevano ricambiare il favore?!?!). E’ stato Pier de Coubertin a volere un’ Olimpiadi nella capitale già nel lontano 1905, e il nostro sogno è rimasto intatto per anni….fino al nostro trionfo!

I preparativi ebbero inizio sul finire degli anni cinquanta, e ancor prima, nel 1954 nacque il C.O.R., Comitato Costruzioni Olimpiche. In questi anni Roma fu protagonista di una grossa espansione: iniziò a funzionare finalmente la metropolitana, si vide una nuova fioritura del quartiere Eur, che puntava a diventare il cuore economico della capitale e la Fiera di Roma venne trasferita da Piazzale Clodio a Via Cristoforo Colombo. Inoltre venne costruito un grandioso Villaggio Olimpico con una via chiamata Via della XVII Olimpiade.

Questa rassegna, denominata “L’ Olimpiadi Moderna” è stata grandiosa sotto tutti i punti di vista: il numero dei partecipanti era il più alto mai registrato, le gare vennero trasmesse in TV per la prima volta e per ultimo, ma non meno importante, quest’anno ha visto la prima edizione dei Giochi Paraolimpici.

Non possiamo poi non ricordare i grandi eventi susseguitisi. Cassius Clay che vince il titolo dei pesi massimi ma soprattutto Abele Bikila. Se questo nome non vi dice niente, fatevi un giro sul web.
Mia nonna mi ha raccontato di aver visto e di aver tifato per lui, con le lacrime agli occhi…riuscì a vincere la maratona scalzo! Bikila, divenne così il simbolo dell’Africa che si liberava dal colonialismo europeo, conquistando la prima medaglia d’Oro del continente africano alle Olimpiadi.

Questo è tutto!! Dopo aver pianto alla cerimonia di Atene 2004 (“Bentornati a casa Giochi Olimpici” mi ha fatto crollare) e aver sognato sotto i fuochi d’artificio di Pechino 2008 (Ho fatto finta di essere lì!!) immagino questo grande evento, credeteci o no, anche io entrerò nello Staff (sperando di non avere già dentiera e bastone)!

See ya!

written by ophelia

3 comments

  1. giovannidecarlo

    giovannidecarlo

    Bell'articolo !!!

    over 1 year ago · report as spam
  2. sirio174

    sirio174

    splendido articolo

    over 1 year ago · report as spam
  3. ophelia

    ophelia

    @giovannidecarlo e @sirio174 vi ringrazio come sempre! ;)

    over 1 year ago · report as spam

Where is this?

Nearby popular photos – see more

Nearby LomoLocations