Fango Crew e FishEye #2 per Drome magazine!

Cercavamo un punto di vista originale, qualcuno che scovasse rifugi inediti per la cover della competition che Lomography lancia con DROME magazine. Abbiamo trovato loro, che con in mano una Fisheye #2 ci hanno fatto sorridere e capire che alla fine anche il rifugio è una questione di creatività... Dopo il salto, qualche loro risposta a qualche nostra domanda...

Siete Fango crew, o meglio sta nascendo questo progetto, come riassumereste il vostro incontro alla community di Lomography?
Che dire… Grazie dell’ospitalità nella community!
Fango e tutto quello che ci riguarda è nato da poco e per caso, da un progetto divertente. Abbiamo iniziato una domenica di marzo girando un corto, uno di quelli tra amici che di solito è destinato a rimanere nell’hard disk di pochi eletti. Con nostra grande sorpresa invece la cosa ha avuto risvolti inaspettati.

Riuniti siete Fango Crew, ma da singoli chi siete?
Siamo persone che hanno voglia di fare. Ognuno di noi ha portato qualcosa e lo ha messo a  disposizione, non importava se era la spesa per il pranzo, due dischi, o una camera in affitto da adibire ad “ufficio”!

“Sul vostro profilo di facebook, la vostra biografia cita queste parole: 7 background differenti, 4 obiettivi, 1 città, 2011 l’incontro. Ci aiutate a capirne meglio il significato?
Una biografia collettiva come una sorta di lista degli ingredienti.
7 background differenti perché siamo 7 persone che si sono unite in un progetto, ognuna con le proprie attitudini, capacità e inclinazioni. Lo stile e la personalità di ciascuno sono una risorsa per tutti.  
4 obiettivi… perché abbiamo iniziato a guardare alle nostre storie e ad eventi esterni attraverso 4 supporti differenti: 2 reflex e 2 videocamere. Il risultato per ora ci piace ed andiamo avanti. 
1 città perché, sempre per ora, la nostra corsa inizia da Roma. Qui ci siamo incontrati e qui troviamo ispirazione.
L’anno, 2011, serve a sottolineare l’incontro o meglio lo scoccare della scintilla.

Se ognuno di voi fosse un supereroe, chi sarebbe?

Senza dubbio ognuno di noi sarebbe un membro della “Justice League of America”!
Quello che maggiormente rispecchia fango è l’idea di un gruppo che collabora integrando le abilità di ognuno nel miglior modo possibile. La Justice League si era riunita per combattere la minaccia aliena, Fango per prendersi spazio e fare quello che sa fare.

Come si sposano le vostre attitudini creative con la fotografia analogica?
E’ un pò come se fosse la nostra fuga, o il nostro lato più intimo. Quello che ci affascina è come l’analogico riesca a rendere più romantico e imprevedibile uno scatto.

“Digitale o analogico” è un po’ come dire “Testa o Cuore”. Voi cosa ne pensate? Con quale tendete ad agire d’impulso?
Testa o cuore? Dipende dal dosaggio che ne fa chi scatta, indipendentemente dal fatto che il supporto sia digitale o analogico. L’impulso è impulso non importa con quale mezzo si scatta.

Roma, città d’addozione o Mamma Lupa?
Roma ci ha adottati come solo Mamma Lupa sa fare.

Cosa avete pensato quando DROME magazine e Lomography vi ha chiesto di scattare i mood d’ispirazione per questo contest con la Fisheye#2?
Pensato poco, agito subito. Siamo corsi in strada con la nostra Fisheye, e reclutato amici… Poi il resto è venuto da se.

Trovare/pensare dei rifugi è stata una sfida? O un gioco?
All’inizio sembrava una sfida per la quantità di situazioni da cui ci si può rifugiare. Questo però fino a quando le idee sono rimaste tali: al momento di cominciare a scattare è cambiato tutto e abbiamo iniziato a giocare davvero.

Qual’è l’idea di rifugio che avete scattato che vi piace di più? Cosa esprimete con essa?
Sicuramente lo scatto dietro al cespuglio. Il suo senso di protezione deriva dalla posizione per antonomasia, ma il paradosso è nel cespuglio. Completamente all’aperto, ma completamente rifugiato.

Cosa vi piace della lomografia? Cosa vi è piaciuto degli scatti con la Fisheye#2?
Ci piace il principio su cui è basata: la possibilità di fare praticamente tutto con in mano solo un piccolo oggetto. Non conta lo strumento ma come la tua creatività riesce sfruttarlo.
E’ inevitabile poi che l’occhio si innamori di come il Fish Eye faccia vedere il mondo.

Se poteste aggiungere un’undicesima regola alle 10 Golden Roules, quale scegliereste?
11°regola: Non sottovalutare gli errori, a volte nascondono qualcosa di interessante.

Cliccate qui per partecipare alla competition Rifugi per una catastrofe !

written by alessiab on 2011-05-03 in #people #lomoamigos #italia #fango-crew #rifugio #competition #drome-magazine #roma #fisheye #collettivo #fotografia-videomaker #lomography

More Interesting Articles