Have an account? Login | New to Lomography? Register | Lab | Current Site:
  • Per una Filosofia della Fotografia

    Per una Filosofia della Fotografia
    (Please note, this article is in another language)
    “Dance , dance ore we are lost!” Esordisco citando Pina Bausch coreografa e ballerina tedesca, famosa nel contemporaneo per la sua dote creativa e la sua innata capacità di dar vita a quello che è chiamato il teatro-danza. Danziamo, danziamo altrimenti siamo perduti, e non sarebbe sbagliato dire “fotografiamo, fotografiamo altrimenti il mondo e noi stessi siamo perduti”. Alla fotografia bisogna rilasciare un posto speciale. L’idea è quella di condividere qui con voi il mio concetto personale di Fotografia, l’idea che ho di Fotografia! Un semplice articolo per dire la mia su questa forma d’Arte. Ognuno ha una sua visione di che cosa vuol dire Fotografia! Ecco la mia!
  • Raccontare con la fotografia

    Raccontare con la fotografia
    (Please note, this article is in another language)
    Mi ha sempre attirato l'idea del racconto fotografico, unire la magia delle parole alla fantasia delle fotografie che può ben esprimere a mio parere il significato, il messaggio o la semplice immagine che traspare o non traspare (spesso) da un racconto. Condivido qui con voi un'idea, un tentativo, forse un sogno che magari può aprire a nuovi modi di fare fotografia!
  • Per una poesia dell'immagine: Mario Giacomelli

    Per una poesia dell'immagine: Mario Giacomelli
    (Please note, this article is in another language)
    Poche parole per introdurre all'artista Mario Giacomelli, amante dell'arte in ogni sua forma, estremista nella sensibilità, capace di esprimere ciò che non si vede, ciò che non può essere detto o pensato, quindi in grado di esprimere l'inesprimibile. "...a me interessa trasfigurare ogni cosa per portare sulla carta fotografica i segni, i simboli purificati, la durata di un attimo di interiorità..." Mario Giacomelli
  • Tra sogno e realtà.

    Tra sogno e realtà.
    (Please note, this article is in another language)
    Questo articolo vuole mostrare un paragone artistico legato da un luogo, due grandi artisti, uno conosciuto l'altro no, come Federico Fellini e Enzo Bevilacqua che attraverso l'arte riescono a dar vita a paesaggi non reali, non esistenti, ma sembrano prendere spunto entrambi da Castelluccio che risulta essere il luogo madre dei paesaggi dei film di Fellini e delle fotografie di Bevilacqua.
  • Castelluccio, realtà visionaria!

    Castelluccio, realtà visionaria!
    (Please note, this article is in another language)
    In queste poche righe ho cercato di descrivere e narrare quello che è Castelluccio di Norcia, e spero che ciò possa persuadere molti ad andare a visitare questo meraviglioso posto...
  • E' come chiedere al sole di tramontare più tardi!

    E' come chiedere al sole di tramontare più tardi!
    (Please note, this article is in another language)
    Pensieri, parole, impressioni che il cielo o i tramonti mi hanno suscitato...resta fissa in me l'idea che la maestosità della natura e l'eterno presente in tutto si manifestano sempre con dolcezza all' orizzonte nelle ore della sera...
  • Enzo Bevilacqua: l'immagine della poesia, fotografo del'infinito!

    Enzo Bevilacqua: l'immagine della poesia, fotografo del'infinito!
    (Please note, this article is in another language)
    Dedicato a mio nonno, Enzo Bevilacqua, grande persona, ma sopratutto grande e semplice artista.